Logo Coral
Italiano

Ventilatori industriali

Ventilatori industriali centrifughi: caratteristiche tecniche. CORAL Engineering, Milano


I ventilatori industriali centrifughi rappresentano il componente principale dell’impianto di aspirazione per la depurazione e filtrazione dell’aria. E’ il mezzo tramite il quale viene gestita l’aspirazione necessaria in tutti gli impianti di aspirazione. Tramite la norma UNI ISO 13349:2009 (Vocabolario e definizioni delle categorie) è possibile dare una definizione ai ventilatori industriali centrifughi, il loro verso di rotazione, la designazione convenzionale delle posizioni della bocca di mandata e delle esecuzioni costruttive e le posizioni del motore rispetto il ventilatore.

 

ventilatori industriali coral

 

I ventilatori industriali standard CORAL hanno un’installazione con aspirazione e mandata collegate ad una tubazione; l’acquisto di ventilatori centrifughi comporta a carico dell’acquirente il collegamento a tubazioni e/o a macchinari specificato nella Norma UNI EN ISO12499-2009. CORAL Engineering, Milano fornisce opportuni accessori per altre configurazioni.

I ventilatori industriali CORAL Engineering sono conformi alla direttiva macchine 2006/42/CE definiti “quasi macchina”, ogni ventilatore è seguito da dichiarazioni di incorporazione come allegato II parte 1 sezione B.
I ventilatori centrifughi sono quelli nei quali l’aria entra nella girante con direzione sostanzialmente assiale e la lascia in direzione perpendicolare all’asse. Le pale della girante dei ventilatori industriali possono essere: negative o rovesce (curvate indietro), positive (curvate avanti), diritte (radiali).

I ventilatori industriali centrifughi possono avere 16 posizioni di orientamento differenti, 8 orarie (RD) e 8 antiorarie (LG). Il senso di rotazione viene definito guardando il ventilatore centrifugo dal lato della trasmissione o motore. Per i ventilatori industriali centrifughi la posizione del motore è indicata come W quando è posto a destra dell’albero di trasmissione, Z quando è posto a sinistra dell’albero di trasmissione.

Per ambienti potenzialmente esplosivi vengono prodotti ventilatori centrifughi speciali aventi due tipi di diversi di certificazione: ventilatori antiscintilla e/o antiaccensione oppure ventilatori Atex conformi alla direttiva 2014/34/EU.

 

Alcuni tipi di ventilatori industriali:

  • Ventilatore centrifugo con girante a pale rovesce per aspirazione aria molto polverosa, trasporto di materiali granulari, trucioli non filamentosi.
  • Ventilatore centrifugo con girante a pale rovesce, per aspirazione aria pulita o leggermente polverosa e per impianti di verniciatura.
  • Ventilatore centrifugo con girante a pale rovesce per aspirazione aria polverosa, segatura e trucioli di legno non filamentosi.
  • Ventilatore centrifugo con girante a pale avanti, per portate elevate di aria pulita o leggermente polverosa, aspirazione fumi e aspirazione vapori.
  • Ventilatore centrifugo a pale rovesce, per aspirazione aria anche polverosa e trasporto pneumatico.
  • Ventilatore centrifugo a pale curve in avanti o pale aperte, adatto per aspirazione gas di scarico e aspirazione fumi di combustione.
  • Ventilatore centrifugo a pale aperte, adatto per trasporto di materiale granulare.
  • Ventilatore centrifugo a pale aperte per trasporto pneumatico e aspirazione di aria polverosa, materiali filamentosi compresi.
  • Ventilatore elicoidale intubato.
  • Torrino di estrazione a pale rovesce per estrazione fumi e vapori e ricambi d'aria.